Una borsa da spiaggia

Se ti dico estate, tu a cosa pensi?

Io penso al mare.
Alla sabbia che scotta.
Agli ombrelloni colorati.
E alle borse che, anche senza lasciare la città, fanno subito estate, fanno vacanza. Come quelle di paglia, di rafia, di vimini, quelle intrecciate di plastica e nylon.

L’anno scorso mi ero innamorata perdutamente di una coffa siciliana, con i suoi specchietti, i nastri colorati, i pon-pon.

Quest’anno invece mi sono invaghita di una borsa molto diversa: una borsa della spesa un po’ particolare, una di quelle di una volta, di nylon intrecciato e con i manici in metallo.

È a righe. Coloratissima. Perfetta. E sarà la mia borsa da spiaggia.

La mia grocery bag | Acquistata da Torreillinoise, su Etsy

E non importa se quest’estate sarà un po’ anomala. Io sono felice perché la mia grocery bag — o market bag, come la chiamano le riviste di moda e come l’ha definita anche Marni — non è una borsa qualsiasi, è unica.

È un oggetto vintage che ha una storia da raccontare: ha visto mercati e bancarelle di ogni genere, ha trasportato frutta e pane, e quest’anno finalmente vedrà anche il mare.

E tu, hai già deciso quale sarà la tua borsa da spiaggia? La tua borsa dell’estate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *