Un’armatura nell’armadio

Proteggersi. Ultimamente non si parla d’altro. E inizio a rimuginare e ad associare idee: nel passato l’armatura era perfetta per proteggersi. Armatura. Armadio. Ma avranno qualcosa in comune?

L’armadio — dal latino armarium «ripostiglio per le armi» — era in origine un ambiente o un mobile legato alla vita militare. Forse è proprio questo che ha ispirato una delle frasi più famose di Bill Cunningham, pioniere dello street style: La moda è l’armatura per sopravvivere alla vita di tutti i giorni.

The point is that fashion is the armour
to survive the reality of everyday life.

Bill Cunningham

Se penso al vestito come armatura mi viene subito in mente una figura mitica della moda, un rivoluzionario, lo stilista che Coco Chanel definì il metallurgico: Paco Rabanne.

Francisco Rabaneda Cuervo, figlio di una sarta dell’atelier di Balenciaga, è il primo stilista che abbandona ago e filo per usare tenaglia e pinze.

Nel 2017 ho avuto la fortuna di osservare da vicino le sue creazioni grazie alla mostra tributo della rivista Telva, presso la Reale accademia di belle arti di San Fernando a Madrid.

L’esposizione accoglieva, sotto impalcature di metallo, alcuni fra i vestiti più famosi degli esordi dello stilista, accompagnati da splendide fotografie e video vintage dell’epoca.

I suoi abiti scultura realizzati con materiali inorganici —  come la maglia di metallo, la plastica, il Rhodoid (un acetato di cellulosa) o la carta argentata plissettata — hanno segnato un’epoca e sono stati amati e indossati da alcune fra le più belle donne degli anni Sessanta come Jane Birkin, Françoise Hardy, Jane Fonda e Audrey Hepburn.

TELVA Tributo a Paco Rabanne | ©Sergio González | Françoise Hardy
TELVA Tributo a Paco Rabanne | ©Sergio González

Le creazioni di Rabanne, fredde al tatto come vere e proprie armature, spesso dovevano essere scaldate prima di essere indossate dalle modelle.

TELVA Tributo a Paco Rabanne | ©Sergio González | Golden Room

Queste pseudo corazze di ispirazione futuristica sono comunque capi che trasmettono una grande forza. Non credi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *